Niente di straordinario - Pragmatismo e Lupo Alberto

Niente di straordinario - Pragmatismo e Lupo Alberto

Era fine maggio del 1997, da pochi giorni era nato il mio secondogenito.

Mi chiamò, Eugenio Bennato, era preoccupatissimo. Voleva che lo raggiungessi allo studio di Carmine Giordano, verso Casoria (NA) perché aveva un problema grave.

Quando arrivai, c'erano il tecnico Carmine, Eugenio e un produttore di Milano.

Il produttore si stava lamentando che l'arrangiamento della colonna sonora di quel cartone animato, scritta da Eugenio, fosse stata trattato con tammorre, mandole e chitarre battenti (tutti strumenti etnici). Diceva che non erano gli strumenti che potevano far presa su un'utenza di ragazzi dai 6 ai 14 anni.

Ascoltai. Infine, chiesi se avessero il girato della sigla. Ce l'avevano. Lo visionai. Ero pronto.

A quel punto chiesi ad Eugenio e al produttore se avevano voglia di andarsi a prendere un caffè. Per il caffè, dovevano andare in paese. Avrebbero perso parecchio tempo. Per fortuna, andarono.

Rimasi da solo col fonico. Montai un basso elettrico e una pedaliera e costruii la base identificativa dell'arrangiamento. Vi aggiunsi una batteria che suonava un twist lento (pochi anni dopo, la stessa idea la ebbero i Gorillaz con Clint Eastwood), misi alternativamente un fagotto e un pianoforte per le scene d'inseguimento e un'ora dopo, quando il produttore ed Eugenio tornarono dal bar, la sigla era finita.

Così nacque l'arrangiamento della sigla del cartone animato italiano Lupo Alberto.

Aldo Perris

NeaCo' Dicono di noi

Dicono di noi

Contatti

  • PR

    Vittoria
    booking@neaco.it

  • Press

    Daniele
    press@neaco.it

  • Info

    Aldo
    info@neaco.it